Tre anni

Esattamente tre anni fa mi sono imbarcata su un volo di sola andata per Londra. Oggi, 12 Settembre, compio tre anni da londinese e ho dunque deciso di celebrare la ricorrenza stilando un elenco (mi piacciono tanto gli elenchi) di traguardi che ho raggiunto. In quanto Londinese da tre anni sono capace di:

  • nominare correttamente colori familiari. O, nel mio caso, linee della metropolitana.
  • Copiare amici e adulti. Dopo tre anni spesi a meravigliarmi degli amici  che recavano in dono patatine alle cene e biglietti di auguri ai compleanni, mi sono adattata e ora faccio abitualmente razzia nella corsia delle patatine o da Paperchase. La mia scrittura necessita ancora di un po’ di pratica.
  • Parlare abbastanza chiaramente da farmi capire da sconosciuti. Arriverà anche il giorno in cui smetteranno di dirmi che il mio inglese è molto buono, per essere italiana.
  • Arrampicarmi. Una competenza piuttosto richiesta dato che vivo in una città dove gli autobus hanno le scale.
  • Capire meglio il concetto di tempo. Ho capito che bere alle cinque del pomeriggio è accttabile, se non addirittura consigliabile. Gli italiani in questo sono ancora dei poppanti.
  • Fare finta e fantasticare più creativamente. Questo si rivela particolarmente utile durante i primi appuntamenti, dove riesco a fare finta di essere una persona normale e a comportarmi come tale. A volte però rovino tutto facendo i capricci.
  • Provare e mostrare emozioni diverse, come tristezza, rabbia, felicità o noia. Io posso provarle tutte quante e nello stesso giorno, grazie all’influenza del tempo.
  • Vestirmi e svestirmi. Vedi sopra.
  • Capire il concetto di uguale e diverso. Siamo diverse perché io sono italiana, tu sei canadese, tu sei spagnola e lei è australiana. Siamo uguali perché siamo tutte straniere a Londra e siamo tutte unite nella guerra contro il nostro agente immobiliare.

Potrei andare avanti a oltranza ma i festeggiamenti mi attendono: vado a giocare dalla mia compagna di avventure!

Tower Bridge, Italian in London
Tower Bridge in una giornata di sole
Advertisements

5 thoughts on “Tre anni

  1. Potresti tornare più spesso in Italia e spacciarti per britannica purosangue. E allora, sentendoti parlare italiano, diranno: “il tuo italiano è molto buono, per essere un inglese!”

    Liked by 1 person

      1. Ho lo stesso problema a teatro: gesticolo sempre troppo e sembro un tarantolato. Inoltre, per la stessa ragione, non posso interpretare personaggi di origine anglosassone.
        Nei casi più gravi si ricorre alla devitalizzazione, ma ci sono anche soluzioni non chirurgiche.
        Per esempio, hai mai provato con la colla a caldo? Te la passi sotto le ascelle come il deodorante e sulle mani come una crema idratante. Vedrai che smetterai subito di gesticolare.

        Liked by 1 person

  2. Che vuoi che ti dica, sono un po’ stupidina e lenta di comprendonio! Mi spiace il post non ti sia piaciuto, pero’ se permetti il commento gemello lo elimino, che non possiamo avere cazzate e doppie cattiverie tutte in una stessa pagina! bacibaci

    Like

  3. Non te ne curare, si tratta di un troll.
    Elimina pure tranquillamente il suo commento: non è censura, chi usa l’anonimato non ha alcun diritto di insultarti.

    Inoltre ti suggerisco (se non l’hai già fatto) di applicare la moderazione ai commenti: dalla bacheca vai su “Impostazioni” > “Discussione”.
    Alla voce “Altre impostazioni commenti” seleziona “L’autore del commento deve inserire nome e indirizzo e-mail”.
    Quindi alla voce “Prima che appaia un commento” seleziona “Gli autori di un commento devono avere un commento già approvato in precedenza”.

    In questo modo i commenti non potranno essere anonimi (salvo ovviamente fornire un email falsa), ma soprattutto solo il PRIMO commento di ciascun utente dovrà ricevere la tua approvazione. Per i successivi, il sistema riconoscerà l’indirizzo email (che non viene comunque pubblicato!) e non richiederà ulteriore approvazione.

    Good luck!

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s