Sorry, I’m Italian – Sugli Stereotipi

Gli stereotipi sugli italiani sono infiniti: italiani mammoni, italiani che urlano, italiani che non sanno stare in coda, il tutto insaporito da pizza, pasta, mafia e alimentato dai media nell’immaginario comune. Sono talmente radicati che ho iniziato a crederci io stessa e ad usare l’italianità come giustificazione per alcuni comportamenti. Cerco di convincermi si tratti di autoironia, o forse è solo sfacciataggine, d’altronde il “sorry, I’m Italian” sembra cascare a fagiolo in certe situazioni, ad esempio:

  • quando non capisco cosa mi dicono. E’ una scusa banale ma, in certe occasioni, dolorosamente vera! Cerco di non abusarne per non alimentare ancora di più lo stereotipo dell’italiano che parla male l’inglese, oltre che per orgoglio personale. Mi concedo questo lusso la mattina appena sveglia, ché quando mi alzo dal letto a malapena capirei mia mamma, figuriamoci un inglese bofonchiante.
  • quando faccio la pastanazista. Come ho già detto, ho assistito a troppi pastasciutticidii e dunque, per salvare la tradizione e le mie coronarie, se c’è da cucinare una pasta in ambiente inglese mi offrirò sempre volontaria. Non ho ancora incontrato resistenza perché cosa si può ribattere a una motivazione del genere? A casa ormai l’hanno imparato e sono i primi a dirmi “falla tu, così non ti lamenti”.
  • quando sono in ritardo. Questo, lo ammetto, è uno spudorato abuso di stereotipo e chiedo scusa a voi, italiani puntuali, per perpetuare impunemente il luogo comune e macchiare la vostra reputazione per una personalissima incapacità di calcolare le tempistiche e rispettare gli orari stabiliti. Mea culpa.
  • quando gesticolo. In quanto esemplare di femmina italica non sono geneticamente programmata a tenere le mani ferme mentre parlo e di questo io andrei fiera! Noi italiani potremmo intavolare un’intera conversazione basandoci solo su gesti, eppure qui il nostro vocabolario fisico viene ridotto al solo gesto del “perche'”, accoppiato a random a qualsiasi parola che l’inglese medio sappia masticare, tipo “ciao” o “buonissimo”. Tutto cio’ mi causa chiaramente qualche scompenso, ma questa e’ un’altra storia.

gesticolare all'italiana - gesticulate like an italian

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s