Alla Ricerca delle Espressioni Idiomatiche

Le espressioni idiomatiche sono la bigiotteria della lingua, piccoli orpelli che colorano le nostre conversazioni, aggiungono una connotazione fisica ai discorsi, danno tangibilità ai pensieri.

Utilizzare questi bei gioiellini linguistici nell’idioma acquisito richiede un livello “pro” di bilinguismo. Spesso le mie conversazioni si interrompono a metà per colpa di penosi tentativi di inserire espressioni idiomatiche: talvolta cerco di impressionare il mio interlocutore con una frasetta appena imparata; talvolta, impotente di fronte alla mancanza di parole per descrivere un evento, cerco di tradurre letteralmente un’espressione dall’italiano. Entrambe le situazioni hanno esiti rovinosi sulla conversazione, in quanto mi trova costretta ad aprire lunghe e imbarazzanti parentesi volte a spiegare cosa accidenti intendevo con quella sfilza di parole inconsulte e in sequenza bustrofedica.

D’altronde, la prospettiva di espressioni stranite e occhi rivolti al cielo non mi dissuade dallo snocciolare frasi sconnesse perché so che, dopo il momento imbarazzevole, imparerò. Di seguito trovate tre espressioni che, come ho dolorosamente scoperto, coesistono in italiano e in inglese.

  • To scrape the bottom of the barrel OVVERO raschiare il fondo del barile. È una traduzione talmente letterale che quasi non è più un’espressione idiomatica.
  • I am beside myself OVVERO sono fuori di me. Noi italiani siamo più passionali e impulsivi e stiamo fuori, gli inglesi sono più morigerati e si stanno affianco, giusto per tenere un occhio sul sé più tranquillo.
  • To breathe down someone’s neck OVVERO stare col fiato sul collo. Ci ho impiegato più del previsto a memorizzarla perché tentavo di infilarci quel “sul”, che rende proprio l’idea di chi ti staaddossosantocielomollami. Il fiato degli inglesi va giù, lungo tutto il collo e magari la schiena, il che, a mio modesto parere, fa abbastanza schifo. A meno che a respirarmi giù nel collo non sia George Clooney, lui può sfiatellare dove più gli aggrada.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s