American English o British English?

Fermo restando che il mio accento rimane italiano, continuo a oscillare tra l’accento americano, che storicamente preferisco, e quello propriamente inglese, che comincio ad apprezzare.

Ammetto che questa preferenza storica era dovuta all’abitudine: i primi mesi in Inghilterra, infatti, sono stati linguisticamente macchinosi perché ero assuefatta alle serie televisive americane; ne l caso non ve ne foste accorti, gli americani, a differenza degli inglesi, aprono la bocca quando parlano! Il lato negativo è che non c’era niente di meglio ai miei occhi che parlare come un rancher texano con perenne chewing gum in bocca.

Ora, dopo due anni di Inghilterra, comprendo meglio chi sogna il sofisticato accento British, fermo restando che l’inglese della regina è una cosa, quello di Geordie Shore un’altra. E non c’è alcun motivo plausibile per agognare al secondo! Il cambio di prospettiva è stato facilitato da “Downton Abbey”, che compensa i vari “Big Bang Theory”, “How I Met Your Mother” e compagnia cantante.

Ormai quasi un anno fa un’amica italiana mi disse che il mio accento stava virando verso il British. La mia collega inglese, quando le raccontai questo scambio di battute, si mise a ridere di gusto, e pose fine ai miei sogni di gloria dicendo che il mio accento era italiano punto. Io mi definirei italiana improvvisante American o British a seconda della situazione o della compagnia. Perché sono notoriamente incapace di prendere decisioni e non vedo perché dovrei iniziare proprio ora!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s